mercoledì 8 febbraio 2012

Il mio piccolo capolavoro.

Lo confesso, non credevo che ci sarei riuscita. La sola idea di preparare una torta così complessa mi ha tolto il sonno per una settimana. Però, alla fine, ce l'ho fatta.
Prima di pubblicare le foto, eccovi qualche dato per darvi un'idea della complessità e della fatica dietro quest'impresa che non ha eguali nella mia misera e patetica vita:
- gli ingredienti: 400 gr di fecola, 400 gr di farine varie senza glutine, 920 gr di zucchero, 24 uova, 820 gr di burro, 4 bustine di lievito, 4 bustine di vanillina, 650 gr di latte, 140 gr di glucosio, 1500 gr di zucchero a velo, 300 gr di cioccolato fondente, 400 gr di panna, 4 bicchieri di caffè;
- 11 strati: 2 strati di crema al caffè, 2 strati di crema al cioccolato, 5 strati di pan di spagna (2 di un tipo, 3 di un altro) uno strato di crema al burro, uno strato di pasta di zucchero;
- i tempi di preparazione: un pomeriggio per 4 pan di spagna, un pomeriggio per preparare le creme e montare i vari strati, un'intera giornata per intagliarla e decorarla, 10 ore solo per creare il disegno e rifinire i dettagli.
Ma ora sono fiera di presentarvi

IL MIO MICINO!




Vi confesso che, una volta finito, mi sono ritrovata a parlargli. E sì, anche se ho tentato di mantenere una dignità, quando è arrivato il momento di tagliarla piangevo internamente. La parte più divertente della serata è stata quando mio suocero, per scherzare, ha chiesto se poteva accarezzarlo e, quando io gli ho risposto che avrebbe potuto davvero farlo, tutta la famiglia si è fiondata addosso alla torta per provare l'effetto finto pelo. Una mia cognata ha anche schiacciato il cuscino esclamando un "è morbido davvero!" che avrebbe meritato l'ovvia risposta "sì, capita quando infili un dito nella crema".
Ora fioccano richieste ai limiti dell'assurdo, tra grattacieli, motorini, carri armati e beagle. Ed io gongolo, così piena d'orgoglio da sentirmi scoppiare. In fondo basta poco per rendermi felice. :)

9 commenti:

  1. Davvero complimenti! E' stupenda....
    Poi mi dici come hai fatto. Voglio farla anch'io una torta cosi!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille. :)
    Ho preparato l'impasto che uso per il tronchetto di natale e ne ho fatti due, per il cuscino. Li ho farciti di crema al cioccolato e ho arrotondato i bordi. Poi ho preparato due pan di spagna, che tagliati a metà fanno 4 strati, ma uno era di troppo perché farcendoli diventavano troppo alti e sproporzionati. Ho infilato 5 cannucce in vari punti della torta affinché gli strati non slittassero l'uno sull'altro e l'ho lasciata una notte in frigo. La mattina dopo ho intagliato grossolanamente la forma del gatto e l'ho rimessa in frigo mentre facevo la crema al burro. Poi ho ripreso la torta e l'ho rifinita. Quando la forma mi sembrava perfetta, ho inciso di più i solchi tra le varie parti del corpo, perché li avrei poi riempiti di crema e pasta di zucchero. Ricoperta di crema al burro, l'ho rimessa in frigo e l'ho lasciata tutta la sera. Dopo cena, il burro si era solidificato e ho potuto rendere la superficie liscia senza fare alcuno sforzo. Forse a te non capiterà, ma io ho lavorato con un impasto senza glutine, che è, per definizione, un ammasso di briciole tenuto insieme a suon di preghiere, e quindi se avessi spalmato uno strato della crema di farcitura, si sarebbe riempita di briciole e sarebbe venuta tutta bozzi. Con la crema al burro non è successo, anche perché era il secondo strato, oltre a quella di farcitura. Comunque ti consiglio di usarla, perché la pasta di zucchero aderisce meglio e non si scioglie con la bagna. Infine, ho "semplicemente" colorato un pezzo di pasta di zucchero di arancione e ho modellato il gatto, colorandolo con pennarelli alimentari. Orecchie, zampe e coda sono esclusivamente di pdz. Spero di esserti stata d'aiuto. Ho saltato alcuni passaggi, tipo preparare la crema o bagnare il pan di spagna, perché mi sembravano ovvi, ma se vuoi altri chiarimenti, sono a disposizione. :)

    RispondiElimina
  3. Ci avrei giurato che sarebbe venuta magnifica e così è infatti! :D Magnifica non solo esteticamente ma soprattutto per l'impegno e l'amore che hai dedicato a questa torta, i risultati si vedono tutti e sono più che positivi! Tra l'altro arrivano richieste addirittura dall'America, una ragazza ha scritto che vorrebbe proprio una torta così e molti ancora a quest'ora stanno guardando la torta su facebook e cliccando su "mi piace". Hai un vasto assortimento di consensi. Io ti direi d'intraprenderla proprio un'attività del genere, non sprecare un'occasione così, specialmente adesso che ti stanno facendo tutti quanti i complimenti e che, come hai potuto constatare, ti fanno addirittura richieste :D ... Io ci credo! Ce la puoi fare!!! Dai, penso proprio che il "periodaccio" sia finito, goditi questi momenti più che puoi! ;)

    RispondiElimina
  4. Miiii, che bellezza!!!! E' la MonnaLisa di tutte le torte!!

    RispondiElimina
  5. bellissima. però che peccato mangiarla

    RispondiElimina
  6. incredibile, sei bravissima!!!

    RispondiElimina
  7. Che bella! Sai che si vede che ci hai messo dell'amore per farla? Complimenti!

    Mae

    RispondiElimina